domenica 13 settembre 2009

RIRA a Derry

Il Real IRA ha rivendicato 2 attacchi bomba e le azioni punitive delle ultime ore

Poliziotti nell’occhio del mirino del Real IRA a Derry.
Due ordigni sono stati infatti collocati nei pressi delle abitazioni di parenti di un ufficiale del PSNI.
Uno è esploso questa mattina, e si tratta di quello che era stato collocato all’esterno della casa dei suoi genitori, nell’area di Shantallow.
Non ci sono feriti, ma un’auto è rimasta danneggiata.
Un secondo dispositivo è stato rinvenuto nei pressi della casa del medesimo poliziotto, situata in Kylemore Park.
Molte persone sono state costrette ad evacuare le loro abitazioni dopo il ritrovamento del secondo ordigno, alle 7.30 di questa mattina.
Verso l’1.30 di stanotte, un uomo è stato colpito alle gambe e alla mano sinistra nella zona di Ballymagroarty a Derry, da un gruppo di uomini che ha fatto irruzione nella sua abitazione. Le sue condizioni sono stabili.
Il Real IRA ha rivendicato tutta questa serie di attacchi, considerati dalla polizia come un tentativo da parte dei dissidenti repubblicani di ottenere il controllo delle aree nazionaliste.
Unanime la condanna degli esponenti politici, che definiscono codardo l’attacco perchè ordito nei confronti di chi sta lavorando per progredire verso la pace. Ribadito il messaggio che il cammino dell’Irlanda del Nord non si fermerà e che i dissidenti non potranno contare sul sostegno della comunità.


fonte

1 commento:

forfreedom26+6=1 ha detto...

Riporto un commento apparso sul sito del 32CSM di Derry...

These attacks were a direct response to an incident which happened last week. A female member of a Republican family was knelled on the ground in the mud and a Machine gun was place to her head by the RUC/PSNI. Her partner was beaten in front of her by members of the TSG bully squads.
The car bomb was a direct response to this incident. The RIRA has sent a clear and decisive message to British Police officers who target republican families.

Visit my blog: http://itsoveryourhead.blogspot.com/